#backtoitaly Etica e Business possono convivere?

Sì possono convivere e possono diventare un valore.

Mi spiego, a valle della polemica innescata dall’ennesimo servizio di Report sul mondo della moda, dove ad eccellenze di prodotto si possono, in alcuni casi, come evidenziato nel servizio, trovare casi di ricerca spasmodica del prezzo minimo d’acquisto per ottenere il miglio moltiplicatore di vendita possibile.

Bene, ho parlato di prezzo e non di costo, perchè ho visto troppe volte sbandierare prezzi incredibilmente bassi in capo al mondo per poi scoprire solo alla fine ( a volte solo a bilancio) che il costo per portare a casa queste produzioni econimicissime non era poi così vantaggioso.

Logistica, Qualità, Efficienza, tutti elementi che messi sul piatto portano a costi ben più alti.

Ma l’etica?

L’etica è difficile da conteggiare, vero, ma è un valore e non solo morale, avere una filiera certificata e controllata ( sì il cliente finale DEVE fare il carabiniere verso il proprio fornitori, nonostante quanto affermato da qualcuno) permette sicuramente di evitare di rimetterci la faccia, se giornalisti o enti di controllo ci mettono il naso e permette di avere un reale controllo di costi e qualità.

Ieri passavo davanti una Boutique con prodotti di grandi marche dove era in bella vista il cartello :

“Vendita promozionale piumini e montoni , sconto 30%”

L’effetto Report ha colpito ed ha generato un reale danno economico non solo a Moncler.

Mi piacerebbe però capire una cosa, quanto sarebbe “costato” avere una filiera “Etica” rispetto al danno d’immagine subito?

Ho avuto la grande fortuna di lavorare in grandi società del lusso, che pur avendo grande attenzione verso la massimizzazione degli utili, avevano capito già all’epoca l’importanza commerciale ed economica di un approccio etico.

Ho gestito in prima persona la certificazione SA8000 ( http://it.wikipedia.org/wiki/SA_8000 ) per  un brand di questi gruppi, ed è stata affrontata con la serietà e competenza al pari di una certificazione ISO9000.

Ecco, ecco perchè reputo che “dimenticarsi” di un approccio etico possa essere solo sottovalutare un valore non solo morale ma anche economico

Tell me what goals you have, and I’ll tell you what kind of boss you have…

Giving a business goal is not easy,  is a sum of factors particular area with elements of business, but making mistakes is very easy, just do not think in an organic way without giving due weight to the numbers, adding lack of objectivity and competence.

The objectivity of the data, the numbers are often distorted in favor of subjective elements not tangible, and today in the corporate world it happens that the number you prefer more: the search for the white knights that do not exist or bragging to be such

Let’s take an example, many were tempted, in this difficult period, to push on the lever costs to maintain or improve margins, this theory, in my opinion, so efficient, is based on heavy action on the passive cycle (purchasing and cost reduction structure) and allows to increase the margin with timelines and it is cheaper  than a campaign of sales expansion.

Well, a key condition is to keep the situation unchanged by sales side.

I mean, if I make a crash action on procurement costs by reducing the purchase price by 3% with an impact on the budget of 2%, I can not increase or worse, use wildly, leverage discounts on the sales!

In detail, if at the Supply Chain is rightly assigned a target efficiency purchases (ie, how much savings, given a budget of reference), the commercial side often tend to give the turnover sold.

And here the castle collapses !!!

Skip to the eye the incompatibility of the two objectives unless it is added to a common parameter strict (Margin, EBIT, indexes rotation).

Think of Logistics and Purchasing, over the edge if you do not put a common target for the store, in terms of turnover and colleagues all at the service level of production, you’ll always have the risk of huge lots purchased at affordable prices apparently, in warehouses with the wrong mix compounds to maintain low value, and delivery delays due to lack of product.

Wrong targets is equal to the wrong employees, led the company away from its target and undermines the foundations because of one simple reason, objectivity pass data to the subjectivity of the evaluations of the facade but not the content.

We’ll talk again …